Migliorare l’intesa di coppia: consigli e trucchi

di | 14 Febbraio 2021

Durante una relazione, capita, non di rado, che venga meno la complicità sessuale, un elemento che, in molti casi, ha contribuito inizialmente alla formazione della coppia, portando amore e benessere ai membri della stessa. Col passare del tempo, però, il rischio che l’intesa venga meno è assai frequente, al punto che, in base ad un recente studio, la maggior parte delle coppie ha sofferto, almeno una volta, questo tipo di problema.

Molto frequentemente, l’accoppiamento non è più condito dalla passione iniziale, quella voglia di cercarsi e trovarsi, quella fiamma che col tempo ormai si è sopita. L’atto, di per sé, viene vissuto come un gesto scontato, di routine, senza quella partecipazione emotiva e coinvolgimento mentale dei primi anni di relazione. La relazione sessuale col partner, in molti casi, è solo un mero appagamento fisico di sé stesso e null’altro.

Conflittualità e stress sono i principali nemici dell’intesa di coppia

Situazioni che, nel lungo periodo, possono portare ad una crisi della coppia, a cercare altrove quello che manca all’interno della stessa. I motivi che favoriscono l’insorgere di rapporti sessuali appaganti col partner, possono essere diversi e causati da motivi assai diversi tra loro.

La conflittualità, ad esempio, è uno dei più autorevoli nemici per l’intesa di coppia. E questa, poi, inevitabilmente si riflette sotto la sfera sessuale. In altri casi, invece, il sentimento provato per il partner non è più autentico, ma più una sorta di amore fraterno che non implica più alcun tipo di coinvolgimento emotivo e una mancanza di attrazione fisica.

In altri casi, invece, è lo stress che va ad incidere prepotentemente sulla intesa della coppia. La vita moderna è alquanto frenetica, sia in ambito professionale che familiare. Gli impegni sono costanti, le attese del proprio datore di lavoro o del partner possono andare ad influire anche sulla nostra sessualità, rendendola meno appagante.

Un problema che riguarda ambo i sessi, ma che si abbatte, in misura sicuramente maggiore, nell’universo maschile. Gli uomini che avvertono meno libido sono in costante crescita, ma possono trovare rimedi efficaci al loro problema, come ne ha parlato questo sito autorevole, e ritrovare quella giusta intimità con la partner, elemento imprescindibile per una vita di coppia soddisfacente ed appagante.

Un’autocritica costruttiva aiuta a ritrovare la complicità smarrita

In qualunque caso l’intesa venga meno, è opportuno “fermare le lancette”. Prendersi un attimo di respiro ed affrontare la situazione in modo aperto, franco, innanzitutto con sé stessi. Prima di affrontare la problematica col partner, infatti, è assolutamente indispensabile procedere ad una sorta di autocritica costruttiva a livello personale. Capire, ad esempio, se si è ancora innamorati del partner, se si è ancora attratti dallo stesso e se l’intenzione è quella di dover recuperare effettivamente il rapporto.

Qualora il desiderio fosse quello di recuperare la complicità di un tempo, è fuor di dubbio come dobbiamo essere in grado di mettere in risalto i nostri punti di forza, al fine di risultare nuovamente attraenti agli occhi dello stesso. Curare adeguatamente il proprio look, ad esempio, può renderci nuovamente piacenti all’altrui persona, specie se non si è badato molto alla cura di sé stessi nell’ultimo periodo.

La maggior cura del proprio aspetto, tuttavia, potrebbe risultare non risolutiva, soprattutto nei casi in cui l’armonia di coppia si sia incrinata per via di una elevata conflittualità. In queste situazioni, infatti, l’impasse non è causata da una mancata attrazione fisica, bensì dalla spigolosità del carattere dei membri della coppia.

In questi casi, quindi, è opportuno mettere da parte i lati meno belli del nostro modo d’essere, dando spago ai pregi caratteriali di cui siamo in possesso, come dolcezza, simpatica, perspicacia, intelligenza e, soprattutto, capacità di ascolto.