Muoversi a Milano

Milano, capitale economica, finanziaria e della moda, città cosmopolita e multiculturale, è anche un punto turistico interessante, grazie ai suoi numerosi monumenti culturali tra cui il Duomo, il Castello Sforzesco, e i tanti musei (Galleria Civica, Musei Civici e Pinacoteca, Museo Archeologico, Cenacolo, ecc.). 

Muoversi da un lato all’altro della città è indispensabile per poterla vivere liberamente, e per questo, è presente un vasto ed efficiente sistema di trasporti pubblici, tra ferrovia, metropolitana, bus e tram, stradale e autostradale.

Le autostrade comprendono un totale di 45 svincoli a doppio senso e sono divise in:

  • Tangenziale Nord Milano, l’A52;
  • Tangenziale Est Milano, l’A51;
  • Tangenziale Ovest Milano, l’A50.

Viene inoltre compresa la A4 che collega le estremità laterali della pianura Padana, attraversando Milano.

Il traffico a Milano è spesso caotico e congestionato, è consigliabile per questo lasciare i propri veicoli e utilizzare i mezzi pubblici che al contrario sono agili, capillari, efficenti e sempre molto puntuali.

Nel sistema ferroviario si contano 23 stazioni, di cui le maggiori e più conosciute: Centrale, Porta Garibaldi, Cadorna, Lambrate, Rogoredo, Repubblica, Bovisa, Quarto Oggiaro, mentre sono 5 le linee ferroviarie Nord tra cui il Malpensa Express, e le linee Trenitalia regionali, più la linea Cascina Gobba-Ospedale San Raffaele (People Mover).

A Milano la metropolitana è organizzata su tre linee, otto linee suburbane. Infine, ci sono 19 linee tramviarie urbane e 2 interurbane, 4 linee filoviarie. Sono in totale presenti 77 linee automobilistiche urbane e 33 interurbane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *