Come posizionare un sito sui motori di ricerca

di | 14 Febbraio 2021

Come posizionare un sito sui motori di ricerca? Uno dei principali obbiettivi che bisogna predisporsi nel momento in cui si crea un progetto online è riuscire a posizionare il sito su Google o altri motori di ricerca, per determinate parole chiave che siano utili per il proprio business.

Per riuscire a posizionare il sito sui motori di ricerca è necessario lavorare lato SEO, ma sia dal punto di vista semantico sia da quello tecnico. Il primo passo, richiede che si lavori alla usabilità del sito web, successivamente bisogna operare anche con tutte le migliori strategie SEO per il posizionamento sui motori di ricerca.

Vediamo insieme come posizionare il sito su Google, grazie ad alcuni consigli di una web agency Trieste, che ci illustra grazie al suo team di esperti: come raggiungere le prime posizioni dei motori di ricerca per determinate parole chiave.

Il lavoro sul sito web: velocità di caricamento

Il primo passo per riuscire a ottenere dei risultati ottimali è lavorare sul profilo tecnico del sito e nello specifico dal punto di vista della velocità di caricamento e di web server. Sappiamo che uno dei fattori più importanti per Google infatti, è riuscire a illustrare i contenuti di un sito velocemente sia su desktop sia su mobile.

Un altro intervento importante per ottenere dei risultati ottimali lato SEO, è la scelta di un buon web server, risparmiare del budget e avere un sito con prestazioni di basso livello non conviene. Un web server performante offre la possibilità di un caricamento senza attese e veloce, inoltre permette anche a un gran numero di utenti di raggiungere il sito senza generare una pressione eccessiva.

Design moderno, responsive e SEO Friendly

Il secondo passo per posizionare un sito è affidarsi a un professionista che possa renderlo esteticamente piacevole e con un design che sia al contempo moderno e responsive.

Il sito deve presentare un design che sia bello ma anche SEO Friendly. Questo vuol dire andare a realizzare un sito web che presenti un design con dei requisiti tecnici che permettano a Google e ai motori di ricerca, la giusta scansione del sito e di conseguenza il posizionamento.

Un buon sito web per riuscire a posizionarsi deve presentare anche un sistema d’adattamento del design in modo ottimale su tutti i dispositivi dal desktop, smartphone o tablet sia iOS sia Android. In questo modo, tutti gli utenti anche con diversi dispositivi riusciranno a visualizzare il sito web senza blocchi e senza bottoni “nascosti” o difficili da cliccare.

Strategie SEO: dai contenuti alla link building

La SEO oltre che operare sotto il profilo tecnico richiede anche un lavoro attento con diverse strategie che vanno dai contenuti del sito fino all’aumento della propria brand awereness attraverso la link building e altri segnali sociali.

I contenuti devono essere realizzati con un occhio alla SEO e uno al copywriting. I testi devono contenere una risposta alle principali query e keyword ricercate dall’utente in rete in base al business al quale si fa riferimento.

Oltre a inserire in modo naturale le giuste parole per riuscire a lavorare sotto il profilo semantico della SEO, bisogna anche inviare dei segnali sociali a Google e dei segni di fiducia e di autorevolezza.

Per ottenere un miglior posizionamento dunque è necessario creare una strategia di link building con la pubblicazione di guest post su siti autorevoli e inerenti al proprio settore. Un’altra strategia è quella di sfruttare i social network, come Facebook, Twitter, Instagram, ecc…Infatti, anche il traffico che arriva dai social, i commenti degli utenti, le reazioni e citazioni del brand sono molto importanti per riuscire a migliorare il posizionamento del sito web su Google.