Sostituire le tapparelle a Milano

di | 7 Gennaio 2021

Le tapparelle rappresentano una componente fondamentale delle nostre case in quanto contribuiscono a ripararci dal freddo o dal caldo e schermano la luce del sole determinando il livello di luce e ombra all’interno della casa. Proprio per questo motivo è fondamentale che la propria casa sia dotata di tapparelle di buona qualità in termini di materiali ma, anche e soprattutto, che esse vengano sostituite nel momento in cui non siano più in grado di assolvere alle funzioni cui sono preposte. Vi sono diverse tipologie di tapparelle, distinguibili attraverso i materiali di cui sono composte ma anche in base alla tecnologia di cui sono dotate.

Tra i materiali più utilizzati: PVC, acciaio e alluminio. Rispetto alle tecnologie di cui sono dotate è, invece, possibile distinguere tra tapparelle tradizionali e tapparelle elettriche. Chiaramente il costo della tapparella varierà sulla base di entrambe queste categorie di elementi. Ma quanto costa cambiare le tapparelle a Milano, una tra le città più care e dispendiose?

I prezzi

Il prezzo medio per l’installazione di tapparelle a Milano varia in base al materiale di cui esse si compongono ma, in media, si aggira intorno ai 1.225 euro. Le tapparelle in PVC sono quelle il cui costo è minore, probabilmente ciò è determinato dalla facilità con la quale è possibile reperire questo materiale a causa del suo vasto impiego nel campo edile. Si parte dagli 800 euro fino ad un massimo di 1500 euro. In ordine di prezzo troviamo le tapparelle in acciaio. Queste ultime sono caratterizzate da un elevato livello di resistenza, tuttavia il loro prezzo minore è determinato dalla loro pesantezza.

Questa tipologia di tapparelle necessita infatti, in ragione del suo peso, di essere provvista di motorini elettrici che possano facilitare il processo di abbassamento e risalita della tapparella. Subito dopo, in scala, troviamo le tapparelle in alluminio il cui costo medio risulta essere maggiore rispetto all’acciaio e al PVC poiché l’alluminio è un materiale resistente tanto quanto l’acciaio tuttavia è molto più leggero e, dunque, facilmente manovrabile con classici sistemi ad argano e cinghia.

Inoltre esso è un materiale totalmente riciclabile, dunque rappresenta una scelta totalmente ecosostenibile. Dunque, quale tra quelle elencate rappresenta l’alternativa migliore? Difficile definirlo così su due piedi. E’ necessario valutare bene le proprie esigenze affidandosi, magari, al consiglio di un esperto la cui esperienza potrà esserci utile per comprendere meglio a quale tipologia di investimento intendiamo andare incontro.

Come scegliere la tapparella più adatta?

Come accennato precedentemente, scegliere la tipologia di tapparella da installare in casa propria non è esattamente una scelta semplice. Tuttavia, unitamente ai criteri di base che determineranno la scelta di un materiale piuttosto che di un altro, la nostra scelta dovrà attraversare anche due alternative: tapparella tradizionale o elettrica? Anche questo è un bel dilemma!

E’ chiaro che, in termini di costi, l’installazione di una tapparella elettrica sia più costosa rispetto a quella di una tapparella tradizionale tuttavia essa rappresenta anche l’alternativa più comoda e moderna oltre ad essere esteticamente più gradevole. Le tapparelle elettriche sono, infatti, dotate di un motorino elettrico nascosto all’interno del muro che consente l’abbassamento o il rialzo delle tapparelle attraverso un semplice tasto o, nel caso in cui siano presenti strumenti di domotica, attraverso un semplice comando vocale.