Consulenza psicologica: a cosa serve e quando rivolgersi a un professionista

di | 6 Febbraio 2021

La consulenza psicologica è uno strumento molto utile che serve ad aiutare le persone che hanno bisogno di un aiuto e devono rivolgersi a una persona esperta che possa svelare le problematiche che non gli permettono di vivere al meglio la propria vita personale o lavorativa. In questa guida, andiamo a vedere nel dettaglio a cosa serve e quando rivolgersi a un professionista per una consulenza psicologica.

Cosa fa lo psicologo?

Lo psicologo è un professionista che dopo un lungo percorso di studi è in grado di supportare al meglio le persone che stanno affrontando un periodo complesso dal punto di vista emotivo. Lo psicologo non è colui che “cura i matti” come spesso si afferma nella cultura popolare. Uno psicologo è un professionista che sa come aiutare le persone in difficoltà sul piano emozionale, relazionale, emotivo, sentimentale e perfino lavorativo.

Quindi quando si fa fatica a interagire con le persone che si hanno intorno, quando si soffre a causa di un evento traumatico, in caso di forte stress, ansia, tristezza indefinita, problematiche dovute a un divorzio, la perdita di una persona cara, o anche quando si vuole semplicemente avere una mano a conoscersi meglio si può chiedere aiuto a uno psicologo.

Ad esempio, in questo periodo in cui la pandemia ha stravolto le nostre vite, una soluzione potrebbe essere la terapia psicologica come la consulenza psicologica Covid Monia Ferretti, pensata proprio per coloro che stanno soffrendo per l’epidemia globale.  La dottoressa Monia Ferretti infatti, conduce delle consulenze psicologiche pensate per aiutare le persone che non solo affrontano problematiche, come quelle accennate, ma che non riescono a superare lo stress, l’ansia o la paura generata dall’epidemia di Covid-19.

A cosa serve una consulenza psicologica

Spesso si ha paura o vergogna nel fare riferimento a uno psicologo. In realtà, l’aiuto offerto dalla consulenza psicologica può essere la soluzione a una vita più consapevole oltre che più serena. Scegliere di affidarsi a un professionista aiuta ad affrontare le difficoltà e la sensazione di disagio che si può verificare nel corso del tempo. Sono molte le persone, che nonostante abbiano dei punti di riferimento, non riescono a chiedere aiuto in modo idoneo o meglio hanno bisogno di qualcuno che possa aiutarli realmente a superare un momento complesso, di smarrimento o di sofferenza.

Sottoporsi a una consulenza psicologica permette di affrontare anche uno specifico periodo evolutivo o comunque cambiamento di vita. Sono diversi i cambiamenti che possono causare uno squilibrio psicologico o problemi profondi quali depressione, crisi di nervi, affaticamento, ecc…Tra questi momenti ci possono essere la gravidanza, l’inizio di una relazione sessuale, la nascita dei figli, il matrimonio, la perdita di qualcuno, un nuovo lavoro, un trasferimento ecc…Insomma, tutte queste novità possono destabilizzarci e per ritrovare l’equilibrio un aiuto e supporto può essere ottenuto attraverso un consulto professionale e neutro.

Infine, si può andare dallo psicologo anche a scopo preventivo. Non c’è bisogno di avere per forza un problema d’affrontare o superare per trovare giovamento da un consulto psicologico. Spesso questo percorso permette semplicemente di migliorare la propria capacità di comprendersi.

Come scegliere il professionista più idoneo?

Premettendo che la scelta dello psicologo è sempre personale, bisogna verificare alcune caratteristiche specifiche. La prima è l’iscrizione all’albo degli psicologi, necessaria per sapere che ci si sta rivolgendo a un professionista abilitato. Altri aspetti che si possono valutare è la possibilità di fare delle consulenze anche online, avere delle recensioni da leggere per capire come lavora lo psicologo, ecc…Infine, sicuramente, la cosa migliore è fare almeno una prima seduta per riuscire a comprendere se si sta rivolgendo o meno alla persona giusta.